Sala 2 - Porcellane di Meissen.



LA PORCELLANA DI MEISSEN
La tecnica di fabbricazione della porcellana in Occidente viene scoperta in Sassonia, a Meissen, nei pressi di Dresda, grazie alla costanza dell’alchimista Johann Friedrich Böttger e ai finanziamenti dell’Elettore di Sassonia Augusto II detto il Forte.
Il 25 gennaio 1710 viene fondata proprio a Meissen la prima manifattura europea di porcellana: tuttavia i prodotti saranno messi in commercio solo nel 1713, in occasione della fiera di Lipsia. Il metodo di fabbricazione è mantenuto segreto fino al 1719, anno in cui la formula è clandestinamente trafugata a Vienna, e da lì, divulgata in tutta Europa.

I decori a cineserie: rappresentazione di scenette di genere secondo l’interpretazione di gusto occidentale di un Oriente mitizzato. Di tale decoro la collezione offre esempi di gran pregio come le teiere e le belle tazzine con piattini, adornate con scenette di genere caratterizzate da leggiadre figurine dipinte in oro sul fondo bianco.

Attorno al quarto decennio del XVIII secolo, accanto alle tradizionali pitture di ispirazione orientale, compaiono a Meissen motivi di gusto europeo:
- Indianische Blumen (fiori indiani), decori che si ispirano agli stili orientali Imari e Kakiemon, accostano fiori e piante diverse, quali peonie, pruni, crisantemi e bambù, a piccole figure o ad animali, per lo più insetti e uccelli-
- Deutsche Blumen (fiori tedeschi), decori costituiti da fiori delineati con tratti naturalistici, secondo i modelli forniti dalle incisioni che illustrano i testi di botanica del tempo.
- Kauffahrteiszenen (scene di porto), motivo di genere vicino alla tradizione figurativa olandese e italiana, che rappresenta i commerci marittimi, dipinto soprattutto sul corpo di teiere e caffettiere entro ricche cornici a volute dorate. Si aggiungono successivamente anche le scene di caccia.
Se l’Oriente è il riferimento culturale per eccellenza agli esordi della porcellana europea, la morfologia del vasellame si ispira invece ai modelli dell’argenteria barocca.

Caffettiera con decoro a volatili
Meissen, 1770 ca
Porcellana dipinta in policromia e oro
Collezione A. Marcenaro
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Caffettiera con decoro a volatili
Ciotola decorata col motivo
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Ciotola decorata
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Fanciullo di Nazareth
SALA2
Serie di piccoli animali
Meissen, 1750 circa
Porcellana dura dipinta in policromia e oro
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Gruppo di piccoli animali
Piatto con decoro orientale 
Meissen e Hausmaler
II metà del XVIII secolo
Porcellana dipinte in monocromia e oro
Collezione A. Marcenaro
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Piatto con decoro orientale Meissen e Hausmaler
Piatto decorato con decoro kakiemon

Meissen, 1770 ca

Porcellana dipinta in policromia e oro

Collezione A. Marcenaro
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Piatto decorato con decoro kakiemon
Pigiamini mattutini
N. Crippa
terracotta dipinta a freddo
2013
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Pigiamini mattutini
Scatola porta te' con decoro alla frutta

Meissen, 1770 ca

Porcellana dipinta in policromia e oro

Collezione A. Marcenaro
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Scatola porta te' con decoro alla frutta
Scatola porta te' con decoro kakiemon

Meissen, 1740 ca

Porcellana dipinta in policromia e oro

Collezione A. Marcenaro
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Scatola porta te' con decoro kakiemon
Servizio da puerpera decorato a cineserie,
Meissen, periodo Höroldt, 1725-1730
Porcellana dura dipinta in monocromia oro 
Cofanetto in pelle con interno in velluto rosso, 
Metallo  Philipp Jacob I Jäger (1685-1763)
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Servizio da puerpera
Servizio da viaggio decorato a cineserie
Meissen, periodo Horoldt, 1725-1730
Marca: la teiera è marcata con le spade e la sigla
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Servizio da viaggio
Servizio  “solitaire” con  tazza biansata decorata a cineserie e 
bicchiere di cristallo inciso su supporto in metallo dorato 
Meissen, periodo Höroldt, 1725 circa
Metallo punzonato “EA” (Augsburg, Elias Adam, 1725) 
Porcellana dura dipinta in monocromia oro 
Astuccio in pelle e metallo; interno in velluto verde
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Servizio solitaire da cioccolata
Tazza con piatto con decoro con scene di porto

Meissen, seconda metà del XVIII secolo

Porcellana dipinta in policromia e oro

Collezione A. Marcenaro
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Tazza con piatto
Tazza con piatto con decoro kakiemon

Meissen, 1760 ca

Porcellana dipinta in policromia e oro

Collezione A. Marcenaro
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Tazza con piatto con decoro kakiemon
Tazza da brodo con piatto decorata con tralci d’uva  a rilievo e scene galanti dipinte
Meissen, periodo Kandler, 1740-1745 
Porcellana dipinta in policromia e oro
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Tazza da brodo con piatto
Teiera antropomorfa decorata a cineserie 
Meissen, periodo Böttger, 1720 circa, 
e  Bartolomaüs Seuter di Augsburg , 1730 circa
Porcellana dura dipinta in monocromia oro
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Teiera antropomorfa
Teiera con decoro floreale

Meissen, 1755 ca

Porcellana dipinta in policromia e oro

Collezione A. Marcenaro
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Teiera con decoro floreale
Vassoio decorato a cineserie

Meissen, 1735 ca

Porcellana dipinta in policromia e oro

Collezione A. Marcenaro
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Vassoio decorato a cineserie
Zuppiera  con scene di porto e fiori recisi coronata da presa con leone reggistemma
Meissen, periodo Kandler – Marcolini, 1760 – 1770
Marca: spade blu
Porcellana dura dipinta in policromia e oro.
Sala 2 - Porcellane di Meissen
Zuppiera