Museo Gianetti -L'ALCHIMIA DELLA PAROLA
Venerdi, 02 Novembre 2012
L'ALCHIMIA DELLA PAROLA

Sabato 10 novembre 2012 alle ore 17

Inaugurazione  della mostra

 

L’ALCHIMIA DELLA PAROLA.

La scrittura nell’arte e l’arte nella scrittura

 

“La poesia visiva si da come luogo di visione. È possibile riassumere in tre punti saldi la morfologia del movimento: Il rapporto stretto con i prodotti dei mass media, la prevaricazione dell'aspetto iconico su quello grafico e tipografico, il raggiungimento di un risultato visivamente efficace.

La parte letteraria, come si può notare, era dunque posta in secondo piano, soppiantata dagli aspetti più iconici e metaforici. Anche le immagini subirono un ribaltamento: non più prioritarie all'interno delle composizioni, occuparono lo stesso spazio delle parole, concorrendo insieme a definire il significato dell'opera, senza prevaricazioni”. (Mara De Fanti La scrittura nell’arte)

 

La mostra comprende una cinquantina di opere tra quadri, ceramiche e libri d’artista prodotti nella seconda metà del Novecento ad opera di importanti artisti tra cui: Accame, Balestrini, Bentivoglio, Carrega, Caruso, Chiari, Isgrò,Lora Totino, Misson, Pignotti, Parmiggiani, Sarenco, Spatola, Xerra.

Una parte sarà visibile nelle sale espositive del museo Gianetti, mentre una seconda selezione verrà esposta nelle sale della collezione di ceramiche settecentesche insieme ad alcuni scritti di Giuseppe Gianetti.

La mostra vuole far conoscere al pubblico la corrente artistica della poesia visuale che si è sviluppata negli anni Sessanta, con uno sguardo in particolare alla produzione ceramica, che mantiene come trait d’union la scrittura.

La scrittura che diviene arte, come nelle opere in carta, tela e ceramica, e la scrittura dell’arte come nello scambio di lettere che Gianetti scrive agli antiquari e agli amici per acquistare le ceramiche a lui tanto care.

 

In occasione della mostra:

Domenica 18 novembre dalle 15 alle 18

Laboratorio di scrittura creativa a cura della scrittrice Loredana Limone.

E’ gradita la prenotazione, la partecipazione è gratuita.

Sabato 24 novembre ore 17

Incontro con il poeta scrittore Vittorio Cozzoli sul tema della scrittura nell’arte in collaborazione con l’Associazione Paolo Maruti di Saronno. Ingresso libero.

 http://associazionemaruti.it/ 

Book shop site specific a cura di Libreria Pagina 18, Saronno

http://www.libreriapagina18.it/

 

Con il Patrocinio del Comune di Saronno

 INFORMAZIONI

dal 10 novembre al 6 dicembre 2012. Martedì, giovedì e sabato dalle 15 alle 18.

Per gruppi e scuole anche durante la settimana su prenotazione

INGRESSO GRATUITO alla mostra negli spazi espositivi.

INGRESSO MUSEO €5, €3 ridotto

Comunicato Stampa         LOCANDINA       

Biografie:

Vittorio Cozzoli è nato a Cremona nel 1942, poeta e commentatore di Dante, ha pubblicato Poesie (1976); La splendida luce (1992, Premio "Circe Sabaudia"); Il purgatorio del paradiso, con prefazione di Claudio Magris (Mobydick, 1998, Premio "Matacotta"); Così tu a me (Mobydick, 2000); Gli uccelli (2002); La diaspora delle icone (Mobydick, 2008); ed è presente nell'antologia Il pensiero dominante (Garzanti). Fervida la sua attività legata all'opera dantesca: oltre ad aver pubblicato numerosi saggi, ha partecipato a convegni e rassegne in Italia e all'estero, a trasmissioni radiofoniche e a dibattiti in sede universitaria. Il suo testo più recente, in questo ambito, La guida delle guide - Dante secondo Dante (2007).

 

Loredana Limone è una scrittrice versatile ma prevalentemente gastronomica. Ha composto la prima poesia a nove anni. Solo molti anni dopo, rifacendosi del tempo perduto, ha pubblicato:

IL TRENINO ARLECCHINO E ALTRE STORIE (Edizioni Associate, 2002)

LA CUCINA DEL PAESE DI CUCCAGNA – Passeggiate gastronomiche con Matilde Serao (Il leone verde, 2003)

MANGIARE IN CASCINA (Atesa, 2004, prefazione di Davide Paolini)

MOSAICI D’AMORE (Foschi, 2007, la cui sceneggiatura teatrale è stata messa in scena a Milano e Reggio Emilia)

LO ZUCCHINO D’ORO (Vallecchi, 2008)

GUSTAR EL LEVANTE POR EL PONIENTE – Ricette sulle rotte di Cristoforo Colombo (Gammarò, 2008)

IL FAGIOLO MAGICO E ALTRE FIABORICETTE (Sarnus, 2008)

VOLEVO ESSERE UN GRANDE CHEF (Cult, 2010)

GRAZIE A TE (Ennepilibri, 2010, vincitore II edizione premio "Edmondo De Amicis")

BORGO PROPIZIO (Guanda, 2012), previsto uscire in Spagna nel 2013 per le edizioni Siruela.

Ha ricevuto diversi riconoscimenti per la poesia, la drammaturgia e la narrativa, tra cui il primo premio Racconto dell’Anno 2000 con il racconto Il panino che non voleva essere mangiato, il primo premio Italia Medievale 2006 con il racconto Il pranzo del Dux Mediolani, inserito nel volume Italiae Medievalis Historiae (Tabula Fati, 2007), il primo premio Teatrando 2006 e la segnalazione al Vallecorsi 2006 con il testo teatrale Effimeri Dèi.

La sua fiaba Ely e la pasta e piselli è stata utilizzata nel 2009 dalla Lega Tumori di Pesaro nell’ambito del progetto “La salute vien imparando”.