Museo Gianetti -PROGETTO SWAP-POT. Oggetti in liberta'
Martedi, 09 Ottobre 2012
PROGETTO SWAP-POT. Oggetti in liberta'

  Cos’è lo swap party?

Oggi se ne parla un po’ ovunque, trattasi dell’idea di ritrovarsi per scambiare le proprie cose con quelle degli altri, senza l’impiego del denaro, con lo scopo di socializzare, divertirsi e barattare accessori e oggetti che non utilizziamo più con altrettanti che ci sembrano più allettanti.

Il tutto nella buona idea che ogni cosa può essere riutilizzata e che non si deve necessariamente spendere soldi per variare il proprio look.

 

Lo swap party in museo

L’idea di far circolare nuovamente accessori e oggetti non più in uso ci è subito piaciuta perché in linea con il  nostro modus operandi di “far vivere” attraverso varie iniziative la collezione di ceramiche settecentesche del museo.

E quindi al via lo swap party in museo.

Innanzitutto l’iniziativa è aperta a tutti e si svolgerà nelle sale espositive del museo Gianetti. Ciascuno potrà portare una decina tra accessori e oggetti da esporre e scambiare e in più, obbligatoriamente un oggetto in ceramica che entrerà a far parte del vero e proprio progetto SWAP-POTTERY.

 

Quanti oggetti in ceramica stanno tristemente racchiusi nelle vostre vetrine o sepolti nei cassetti o imprigionati tra i ripiani della vostra libreria a coprirsi di polvere?

Con questo progetto potrete offrire una nuova vita, un nuovo proprietario o la libertà a tutte quelle ceramiche che da tempo non guardate più attraverso un swap-pot.

 

In cosa consiste:

oltre alle 10 cose che esporrete sui tavoli portate un oggetto in ceramica (un soprammobile, un ciondolo, una tazzina, ecc) possibilmente non di grandi dimensioni (evitiamo il portaombrelli o il lavandino del vecchio bagno) e in buone condizioni.

In museo scriverete su un foglietto che vi verrà consegnato una breve storia dell’oggetto: da dove arriva, chi ve l’ha regalato o dove è stato acquistato, quanto tempo fa, ecc.

Ad ogni oggetto verrà assegnato un numero e in conclusione alla giornata sorteggeremo l’oggetto da ricevere.

Una volta ricevuto, l’oggetto sarà vostro e potrete decidere di tenerlo e dargli una nuova collocazione in casa vostra o presso un amico o in altro luogo, l’importante è che ci facciate avere notizie della sua nuova vita attraverso foto e due righe che potrete postare su fb o mandarci via mail.

Vi chiediamo il contributo di €5, ovvero il biglietto di ingresso al museo che potrete visitare, e vi offriremo il tè con la merenda.

scaricate la scheda tecnica e la richiesta di adesione!!

scheda e adesione